bigstock-concepts-of-gender-equality-h-321395782-1576568830143

Ieri è stata la Giornata Internazionale della Donna e fin dalla scorsa settimana ho avuto il privilegio di organizzare e partecipare a tante iniziative. Mi interrogo da qualche tempo su quale sia la chiave di lettura più efficace in questo frangente che ha visto ulteriori retrocessioni femminili, in tutti i ranking possibili.

Sono giunta alla conclusione che si debba rovesciare la prospettiva. Basta pensare alla parità di genere come a un problema. Occorre pensarla come a una soluzione. Se c’è parità, si crea più ricchezza economica, più persone partecipano al mercato del lavoro, si creano le condizioni per maggiore sostenibilità sociale e pensionistica, si dà vita a un mondo più giusto.
Ho preso un po’ di appunti, che si possono leggere qui sotto, cercando di mettere nero su bianco (nella mia testa, innanzitutto) di quale siano i problemi, quali le opportunità, quali le soluzioni legati alla parità di genere.
Ne ho parlato in varie sedi:
e sicuramente ne parlerò ancora 😉

L’impatto della crisi sanitaria sul lavoro femminile 

  • una donna su 2 ha visto peggiorare la propria condizione economica
  • il tasso di occupazione delle donne in Italia è calato al 48,5%, il dato peggiore dell’ultimo decennio
  • 3 donne su 10 non occupate con figli a causa del Covid rinunciano a cercare lavoro
  • i settori a maggiore occupazione femminile e con contratti meno stabili sono quelli più colpiti dalla crisi
  • tra le donne che hanno conservato il posto di lavoro, la metà teme di perderlo
  • il congedo parentale Covid nel 90% dei casi è stato utilizzato dalle donne
  • per le donne quella di prendere il congedo è stata una “una scelta concordata in famiglia” (motivazione assente nel caso degli uomini)
  • prendere il congedo parentale Covid per gli uomini invece è stata una “libera scelta”
  • il 73% delle donne ha paura del futuro, rispetto al 63% degli uomini
  • le donne sono più inclini a burnout, ansia e/o depressione (59% contro il 46% degli uomini
  • le donne si sentono più colpite nella loro autostima (43% contro il 33% degli uomini
  • la crisi sanitaria ha dato loro l’impressione di avere meno tempo per se stesse (40% contro il 34% per uomini
  • per quanto riguarda il carico famigliare, il lavoro di cura è quasi interamente sulle spalle delle donne: il 38% delle donne (2 su 5) dichiara di farsi carico da sole di persone non autonome (anziani o bambini): dato che sale al 47% tra le donne tra i 25-34 anni, concentrate sui figli minori, e al 42% nella fascia 45-54 anni, che curano soprattutto gli anziani.
  • Nel 2020 il saldo tra nati e deceduti è stato il peggiore dal 1918

Le opportunità della parità di genere

  • Ampiamento della forza lavoro, creazione ricchezza, impatto sul PIL
  • Recupero e valorizzazione competenze
  • Maggiore sostenibilità pensionistica
  • Ripresa demografica
  • Innovazione nel management, nelle imprese, nella creazione di valore
  • Maggiore libertà ed indipendenza economica
  • Equità, diversity and inclusion

Quali misure adottare per un mondo del lavoro più inclusivo 

  • superare le diseguaglianze salariali e di carriera
  • investire sulle infrastrutture sociali (asili nido, congedi parentali)
  • distribuire in maniera più equa il carico di cura e il lavoro informale e domestico
  • flessibilità di tempi, spazi e modi del lavoro
  • favorire il sostegno alle ragazze nell’accesso alle discipline STEM
  • stabilire una governance paritaria nella gestione dei fond
  • integrare la dimensione di genere in tutte le politiche
  • sostenere accesso al credito e promuovere agevolazioni fiscali per l’imprenditoria femminile
  • combattere stereotipi di genere fin dall’infanzia

Fonti

https://www.ansa.it/canale_lifestyle/notizie/societa_diritti/2021/03/02/shepoverty-le-donne-madri-e-disoccupate-principali-vittime-economiche-della-pandemia_0244da58-86eb-4901-bbd5-66131932d1f7.html

https://www.repubblica.it/cronaca/2021/03/01/news/la_condizione_delle_donne_durante_la_pandemia-289735735/

covid, donne vittime della crisi: per una su due peggiorata la condizione economica – la repubblica

https://www.facebook.com/lecontemporanee/

https://www.halfofit.it/wp-content/uploads/2021/01/punti_salienti_manifesto.pdf

https://www.money.it/congedo-parentale-covid-sempre-donne-rinunciano-al-lavoro-dati

https://inapp.org/sites/default/files/newsletter/INAPP_Post_lockdown_Rischi_transizione_in_chiave_di_genere_PB_21_2020.pdf

https://www.irenetinagli.eu/guida-next-generation-eu/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...